Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

45° Monaco di Baviera Mineral show / Munich Mineral Show / Mineralientage München

Se siete appassionati di minerali e fossili e ne avete la possibilità non perdete l’occasione di andare a vedere le “Giornate dei minerali a Monaco di Baviera” dal 31 Ottobre al 2 Novembre.

Io ci sono stato lo scorso anno e se ci ripenso ancora mi luccicano gli occhi …. . Per consigli e indicazioni non esitate a contattarmi.

PS:

(ITA) Io colleziono locandine e poster delle mostre di minerali e fossili, quindi sarei molto grato se qualcuno di voi che sarà presente potrebbe spedirmi quelli di questa manifestazione (anche più di uno) (ovviamente a mie spese).

(ENG) I collect brochures and posters about mineral and fossils show, so I’d be very happy if someone who will be at munich show could send me them (also more then one) (obviously I’d pay for the shipping price).

Multilanguages home pages:

GER – http://www.mineralientage.de/startseite.html?file=startseite.html&lang=de

ENG – http://www.mineralientage.de/startseite.html?file=startseite.html&lang=de&lang=en

FRA – http://www.mineralientage.de/startseite.html?file=startseite.html&lang=en&lang=fr

ITA – http://www.mineralientage.de/startseite.html?file=startseite.html&lang=fr&lang=it

Highlights:

La più grande mostra delle belle pietre

Le “giornate dei minerali” di Monaco di Baviera, l’appuntamento più atteso dell’anno dagli appassionati di pietre, fossili e cristalli provenienti da tutto il mondo, invitano a partecipare all’incontro internazionale d’autunno che si tiene ogni anno alla fiera di Monaco di Baviera. Dal 31 ottobre al 2 novembre 2008 esperti, collezionisti e persone interessate possono immergersi nella camera del tesoro attualmente più grande d’Europa.   


AUSTRALIA:
 
Voglia di avventura e nostalgia di luoghi remoti, di canguri e di immense praterie dell‘ Outback, senza dimenticare le spiagge per appassionati di surf lunghe chilometri e la grandiosa Opera di Sydney. Queste le prime associazioni di idee che affiorano quando si pensa al quinto continente. Ci sono però ancora molti altri elementi che non si riescono a percepire a prima vista, ma che come quasi ovunque su questo pianeta devono essere estratti dalla terra. Quasi tutti gli appassionati di minerali e di pietre conoscono il faticoso ritrovamento degli opali variopinti che, grazie all’aspetto gioviale, tra le pietre vengono anche detti “arlecchini”. Ma molti di voi forse ancora non sanno che una parte di questi si possono trovare in una delle più grandi miniere australiane di diamanti, la “Argyle Diamond Mine“. A partire dagli anni 80 da questa miniera si ricavano prestigiosi diamanti rossi. Oppure eravate già a conoscenza di questo prezioso tesoro della natura presente su questa terra? Nella traduzione greca di „adamantos“, il diamante indomabile, si ritrova unicamente nei luoghi più profondi di questo pianeta e il fascino dell’uomo gli fa scordare le fatiche e la lotta per ottenere la pietra che porta al suo interno la luce del sole.     

I leggendari „tuoni“, chiamati Thundereggs, che si possono ritrovare soprattutto dopo forti temporali nelle pietre laviche e vulcaniche della regione centrale di Queensland, costituiscono un’altra tematica dell’esposizione speciale incentrata sull’Australia. Questa pietra riolitica riempita di quarzo, e da tempo conosciuta quale “amuleto australiano”, è stata promossa a pietra degli aborigeni solamente grazie a delle strategie di marketing. Ci si può chiedere se questo fenomeno possa essere ripetuto nel caso della particolare pietra zebra proveniente dall’Australia occidentale, visto che anche questa proverbialmente sarebbe dotata di forze particolari come portafortuna. I livelli di determinazione per minerali e pietre preziose fungono da forum per l’esposizione e per la delucidazione scientifica, fornendo ai visitatori interessati delle informazioni esclusivamente oggettive e potendo eventualmente definire un ambito di prezzo realistico. Ciò nonostante storie, saghe e leggende possono essere un tesoro dotato della stessa ricchezza per il collezionista di minerali, solo che queste non possono condurlo “al di là della luce”. Per porre un freno a queste ciarlatanerie anche quest‘anno Vi offriamo la possibilità di usufruire di conferenze informative nel contesto del forum dei minerali. 

L’ORO delle Alpi
Già Plinio narrava che sotto il Monte Rosa si trovavano tali quantità d’oro che ai singoli proprietari delle miniere venne proibito di impiegare più di 5.000 schiavi per l´estrazione. Quest’epoca è oramai passata, ma il fascino della scoperta dell’oro „davanti alla nostra porta di casa“ fa nascere la febbre della caccia all’oro. Fatevi dunque contagiare da questa febbre dei nostri antenati e dei nostri collezionisti contemporanei che presentano con orgoglio i loro preziosi ritrovamenti, quali ad esempio un grande blocco di pietra con una venatura d’oro proveniente dalle montagne degli Alti Tauri (Hohen Tauern).

Nuova isola del benessere
persone cercano metodi per soddisfare questo desiderio. L’enorme affluenza di visitatori nel corso degli ultimi anni richiede un continuo ingrandimento dell’isola del benessere. La crescente esigenza di rilassamento, di “leggerezza dell’essere”, di benessere dipende senza dubbio dalla nostra epoca così frenetica e rapida. Numerose persone cercano metodi per soddisfare questo desiderio. In questo contesto le pietre giocano un ruolo del tutto particolare; i massaggi chiamati “massaggi hot stone” sono ormai ben noti. Quello che potrete “percepire” ulteriormente nell’isola del benessere, nel corso delle giornate dei minerali, sono ad esempio i massaggi per mezzo di sfere di pietre preziose ricercate. Esperti in questo campo sono in grado, grazie a dimostrazioni pratiche di massaggio e conferenze, di dimostrare le potenzialità curative delle preziose pietre.

Espositori e commercianti provenienti da tutto il mondo
Ogni anno in occasione delle giornate dei minerali di Monaco di Baviera si incontrano ospiti provenienti da oltre 56 nazioni. Numerosi espositori, commercianti e musei provenienti da tutto il mondo si impegnano per mostrare ed offrire i tesori del loro paese. Persino coloro che sono minacciati da catastrofi naturali e sistemi politici oppressivi affrontano coraggiosamente il rischio di recarsi a Monaco di Baviera. Questa sfida va affrontata da tutti, indipendentemente se esperti, collezionisti o amatori. La ricchissima offerta internazionale e le esposizioni specialistiche organizzate con cura ogni anno affascinano ed entusiasmano in modo sempre più nuovo i visitatori delle giornate dei minerali. 

I padiglioni della fiera e il parcheggio all‘entrata EST
Quest’anno rimaniamo nei padiglioni già noti A6 – A4 che si possono raggiungere attraverso l’entrata EST. Nel primo padiglione (A6) incontrerete i grossisti del settore gioielli e le numerose piccole imprese di pietre preziose e come d’abitudine anche l´esposizione speciale dedicata all‘“Australia“. Nel secondo padiglione (A5), come negli anni scorsi, non si trovano solo il “padiglione internazionale dei minerali/ International Mineral-Pavilion“ e i numerosi commercianti di minerali, fossili e pietre preziose grezze provenienti da tutto il mondo, ma anche “il laboratorio del gioiello”( Schmuckwerk), il forum del design per la nuova generazione dei gioiellieri. Un grande viavai Vi attende poi nel padiglione dei collezionisti (A4) con i suoi diversi punti di attrazione : gli “Strahler” e i „minatori” si trovano nel settore “ALPIN” con l’esposizione speciale “Oro delle Alpi” vicino alle vetrine dei collezionisti, non lontano dall ”isola del benessere”, dallo studio cinematografico e dalla sala conferenze “Forum dei minerali”. Naturalmente si terranno numerose “attività interattive” che soddisferanno la voglia di sapere e di azione di tutte le persone giovani e di quelle che si sentono tali.

ottobre 28, 2008 Pubblicato da | Collezionismo, Geology - Geologia, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

2008-10-23 – DinoStampNews updated: Germania, Namibia e Groenlandia 2008 (Germany, Namibia, Greenland – stamps, briefmarken, francobolli)

Aggiornato il blog sulla “paleo-filatelia”

Updated Dinostampnews blog:

Germany 2008 – Serie “Für die Jugend” : Dinosaurier

Greenland 2008 – Fossils in Greenland

Namibia 2008 – Ediacaran Fossils of Namibia

ottobre 23, 2008 Pubblicato da | Bl - DinoStampNews, Stamps | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.