Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

2009-05-22 – Peru: Dinosaur show

Dinosaur fossils may be exhibited in northern Peru
 

  • Paleontological species to be exhibited in Trujillo.
  • Trujillo, May 20 (ANDINA).- The remains of four dinosaurs recently found in the northern Peruvian region of La Libertad may be exhibited in the First Paleontological Museum to be built in Trujillo, said the project’s promoter Klaus Honninger Mitrani, who noted that they are already coordinating with Peru’s National Institute of Culture (INC).The fossils include a glyptodont (similar to the armadillo), a megaterio (similar to the sloth bear) and a third unidentified species (with horse shape), located in San Pedro de Lloc, province of Pacasmayo.

    He said they have also found a mastodonthat in Cascas, Gran Chimu province; that is why local authorities have started the paperwork with INC in order to preserve it.

    “I believe in the next 12 months the first paleontological museum of Peru, which will be built in Trujillo, will exhibit these 4 large dinosaurs,” he told Andina.

    “The coastal area of La Libertad is very interesting because we can find a varied fauna which dates back to the ice age. That is why we found several fossilized species, but they can not be rescued without INC authorization,” he said.

    He pointed out that they signed an agreement with Universidad de Piura, which includes the donation of a paleontology laboratory to study all remains found in La Libertad and Piura.

    (END) OPC/VVS/DCR

  • source: http://www.andina.com.pe/Ingles/Noticia.aspx?id=DC4sL7YTaMU=

maggio 22, 2009 Pubblicato da | Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , | Lascia un commento

2009-04-28 – Chongqing, China: “China’s Prehistoric Animal Fossil Exhibition”

Prehistoric “dinosaur”, “mammoth” fossils displayed in Chongqing 

 see the video
 
www.chinaview.cn 2009-04-27 21:49:04

BEIJING, April 27 — A herd of animals led by two “mammoths” and nine “dinosaurs” are causing a stir in the central Chinese city of Chongqing.

    “China’s Prehistoric Animal Fossil Exhibition” is underway at the city’s Liberation Monument Square. More than 30 precious artifacts are on display.

    The show features relics from well-known museums in 8 provinces and cities. Many of the fossils are considered national treasures and date between the Jurassic and the Quatenary periods 190 million years ago.Among the highlights are the bones of nine dinosaurs and a well-preserved woolly mammoth skeleton. Researchers estimate the 2-and-a-half-meter-tall mammoth is about three million years old. A nearby mechanical replica mimics the movements and sound of the real thing.This exhibition runs until May 24th.

    Xinhua News Agency correspondents reporting from Chongqing.

    (Source: XHTV)

 
Editor: Bi Mingxin

aprile 28, 2009 Pubblicato da | - Mammiferi, - R. Dinosauri, An. Vertebrates, Asia, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

2008-04-17 – Certaldo, FI ITA: VI edizione della “Mostra nazionale di minerali, fossili e conchiglie attuali”

Nel magico mondo di conchiglie, minerali, fossili e insetti

Nel magico mondo di conchiglie, minerali, fossili e insetti

La VI mostra nazionale si svolgerà nei giorni del 18 e 19 aprile a Certaldo. Oltre cinquanta espositori provenienti dall’Italia e dall’estero


 

Si svolgerà nei giorni di sabato 18 e domenica 19 aprile, nei locali della palestra Boccaccio di via Ferrucci, la VI edizione della “Mostra nazionale di minerali, fossili e conchiglie attuali”, promossa dal Gruppo Paleontologico “C. de Giuli” e dal Gruppo mineralogico senese, con il patrocinio del Comune di Certaldo. L’iniziativa, diventata ormai un appuntamento canonico nel panorama italiano di questo tipo di mostre, vede incontri, esposizioni, dimostrazioni dal vivo, ecc… Appassionati e ricercatori provenienti da tutta Italia esporranno reperti di grande interesse: conchiglie e fossili risalenti a milioni di anni fa, ma anche affascinanti minerali di ogni foggia e colore, nonché tutte le attrezzature idonee per chi vuole cimentarsi nella ricerca e nella collezione di questi veri e propri tesori. Oltre 50 gli stand previsti. Tra le attrazioni principali, Alfio Tommaselli di Archeologia Sperimentale che mostrerà la giornata tipo dell’uomo preistorico, e la mostra di insetti “Microcosmos”, proposta da Alessandro Pappalardo di Fractanaturae con centinaia di insetti di tutto il mondo esposti in teche con illustrazione e schede esplicative. Durante la mostra si svolgerà anche la sesta edizione del il Convegno nazionale della Società Italiana di Malacologia. La mostra è aperta con orario 9-19, ingresso libero.

15.04.2009

fonte: http://www.intoscana.it/intoscana/viaggiare_in_toscana.jsp?id_categoria=13&id=220703&id_sottocategoria=41&language=it

aprile 17, 2009 Pubblicato da | - Italia, Bio-Zoology / Bio-Zoologia, Europa, Geology - Geologia, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , , , , | Lascia un commento

2009-04-01 – Napoli, Collezionare la Natura e Alberto Angela

 

Terza edizione della mostra-mercato-scambio di oggetti naturali dal titolo

“Collezionare la Natura”.

Da venerdì 3 a domenica 5 aprile, nel chiostro del Complesso universitario di San Marcellino e Festo, in Largo San Marcellino 10, sarà possibile visitare la mostra promossa e organizzata dal Centro Musei delle Scienze Naturali dell’Ateneo.

“Collezionare la Natura” è evento unico nel suo genere per il sud Italia con la possibilità di comprare, vendere, scambiarsi fossili, minerali, gemme, conchiglie, animali e piante.

L’obiettivo è quello di offrire al visitatore l’emozione di “vivere” la natura con i suoi minerali dagli splendidi colori, i fossili di milioni di anni fa, le magiche ambre, le meravigliose conchiglie di tutti i mari e l’affascinante mondo delle piante, e di dare la possibilità di entrare in possesso di oggetti naturali carichi di significato.

Puntando sulla curiosità legata a manifestazioni di questo tipo, il Centro intende coinvolgere cittadini di tutte le età: dai bambini ai nonni, dagli studenti alle famiglie, dai cultori della materia ai semplici appassionati tutti sono invitati alla tre giorni in Ateneo.
La manifestazione è rivolta, quindi, non solo al pubblico che coltiva la passione del collezionismo, ma anche a tutti coloro che, per motivi didattici, per semplice interesse o anche solo per curiosità, hanno voglia di incrementare le proprie conoscenze sulla natura.

Oltre alle esposizioni della Mostra Mercato si potrà visitare il Museo di Paleontologia che ospiterà la mostra entomologica “Microcosmos”, la mostra fotografica “Animalia” ed esposizioni di reperti del patrimonio del Centro realizzate per l’occasione.

Ai visitatori verranno offerti biglietti omaggio per poter visitare gli altri Musei del Centro nelle tre giornate della manifestazione dalle 9 alle 13.

Ospite d’onore della manifestazione è Alberto Angela che, sabato 4 aprile, alle 12, terrà una conferenza su “L’evoluzione dell’uomo”, durante la quale proietterà anche un filmato.

La mostra è aperta venerdì dalle 9.30 alle 20, sabato dalle 9.30 alle 21 e domenica dalle 9.30 alle 19.

Per informazioni: www.musei.unina.it

Scarica l’allegato

fonte: http://www.news.unina.it/dettagli_area.jsp?ID=6813

aprile 1, 2009 Pubblicato da | - Italia, Bio-Zoology / Bio-Zoologia, Collezionismo, Europa, Geology - Geologia, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

2009-02-11 – Roma, ITA: Darwin in mostra

A duecento anni dalla nascita del celebre scienziato arriva al Palaexpo la rassegna sull´”Origine della specie”

Darwin
Dai fossili all´iguana, l´Evoluzionismo in mostra

Rory Cappelli

Incontri, scoperte viaggi e animali vivi E da domani via Nazionale diventa “terra di scienziati”

 Uno di quei paradigmi intellettuali destinati a cambiare per sempre la visione che l´essere umano ha di sé stesso e del mondo: è stato questo nella storia delle idee L´origine delle specie, libro nato dalla passione di un ragazzino per piante, uccelli e rocce, e dalle esperienze di un giovane naturalista in vari paesi del mondo. Una di quelle onde che di tanto in tanto si levano dalle acque dell´oceano della conoscenza per capovolgere – e a volte affondare – la nave delle convinzioni e dei sistemi che vi naviga sopra. Come Marx e come Freud nel suo stesso secolo, o come Einstein in quello successivo, Charles Robert Darwin con le sue idee trasportò l´essere umano in un posto “altro”, trovando una risposta alle domande di sempre – da dove vengo? chi sono? – arrivando persino a dichiararlo esplicitamente, proprio a chiusura del suo capolavoro, che infatti avrebbe dovuto «fare luce sull´origine dell´uomo e della sua storia».
Quest´anno ricorrono i centocinquanta anni dalla pubblicazione de L´origine della specie e i duecento anni dalla nascita di Darwin. Tutto il mondo lo celebra e la mostra Darwin 1809-2009 che ha già fatto o farà tappa a Philadelphia, Boston, Chicago, Toronto, Londra, Auckland, Tokyo, Rio de Janeiro, San Paolo, Brasilia, Lisbona, si inaugura domani al Palazzo delle Esposizioni, dove resterà aperta fino al 3 maggio
 
Un vero e proprio viaggio nella vita di Darwin, con sezioni sulla sua vita e la sua “evoluzione” di scienziato, attraverso lettere, disegni, immagini dei taccuini e dei manoscritti, fotografie. E altre sezioni che letteralmente scompongono la sua teoria, riattraversando il suo primo viaggio di cinque anni intorno al mondo. In questa sezione, oltre a documenti inediti, appunti e lettere, anche animali vivi: iguane verdi, armadilli e tartarughe, oltre alla ricostruzione degli ecosistemi dei paesaggi che Darwin attraversò, dalla foresta pluviale alla Patagonia, dalla Terra del Fuoco alle Galapagos. Un´altra sezione ancora esplora gli approdi odierni di quella rivoluzione scientifica, come la scoperta dei cromosomi, dei geni e della struttura del Dna. L´edizione italiana della mostra – che nel mondo è già stata visitata da centinaia di migliaia di persone – ha due sezioni in più: una sala è dedicata all´evoluzione umana ed espone ricostruzioni a grandezza naturale dei nostri antenati, oltre a fossili ritrovati proprio in Italia. E un´altra che racconta il rapporto tra Darwin e il nostro paese.
Accompagneranno l´esposizione una serie di incontri e di conferenze-spettacolo: come quella che proprio domani, 12 febbraio (alle 21), vedrà Patrizio Roversi presentare il racconto televisivo Evoluti per caso – Sulle tracce di Darwin, viaggio che lo stesso Roversi insieme a Syusy Bladi ha compiuto in dodici tappe dalle Galapagos fino al Brasile. Lo presenterà e ne parlerà insieme alla Bladi e anche al curatore italiano della mostra, Telmo Pievani, e a due evoluzionisti, Gabriele Gentile e Valerio Sbordoni. Il 13 febbraio, sempre alle 21, ci sarà poi la proiezione in anteprima di Il viaggio perduto di Darwin a cura di National Geographic Channel e il 18 febbraio, alle 18.30, Lella Costa leggerà Preghiera darwiniana di Michele Luzzatto. Tra i tanti altri appuntamenti anche Scimmie: uno (s) comodo specchio. Elisabetta Visalberghi, il 18 marzo alle 18.30, rifletterà sul totale capovolgimento della relazione tra esseri umani e animali seguita proprio alla teoria darwiniana.

(10 febbraio 2009)

fonte: espresso

febbraio 11, 2009 Pubblicato da | - Italia, Europa, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Musei, P - Evoluzione, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , | Lascia un commento

2009-02-11 – Forlì, ITA: “Mostra di Minerali e Fossili”

Mostra minerali e fossili

Nei locali della Circoscrizione n. 3 al Foro Boario si svolgerà la “Mostra di Minerali e Fossili”. L’esposizione è gratuita e si svolgerà da giovedì 12 a domenica 15 febbraio dalle ore 9 alle 12,30 e dalle ore 15 alle 18.30. Per le scolaresche sono previste visite guidate previa prenotazione dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12, tel. 0543.712256 – 712109. Ai bambini intervenuti sarà dato in omaggio un minerale e un fossile. L’iniziativa è organizzata dal Gruppo Mineralogico e Paleontologico forlivese in collaborazione con la Circoscrizione 3 e l’Assessorato alle Politiche educative del Comune.

febbraio 11, 2009 Pubblicato da | - Italia, Europa, Geology - Geologia, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

2009-01-25 – Burgess Shale fossils at the Royal Ontario Museum

‘A Fossil Paradise’ At Royal Ontario Museum

One hundred years ago a discovery was made that drastically changed our view of the history of life on Earth. The Royal Ontario Museum (ROM) presents A Fossil Paradise: The Discovery of the Burgess Shale by Charles D. Walcott, an exploration of the Burgess Shale’s early excavations, including vintage panoramic photos, site artifacts and a profile of the man who made the great discovery as told by his personal field notes and letters.

Considered one of the most important finds in palaeontology, the Burgess Shale was humankind’s first view into some of the most ancient and bizarre animals to inhabit our planet 500 million years ago. From January 31, 2009 to April 26, 2009, the exhibition will be presented on Level 2 of the Hilary and Galen Weston Wing, next to a display of fossils from the ROM’s own storerooms, the largest and most diverse collection of Burgess Shale specimens in the world.

“The origin of today’s animal diversity can be traced back to half-billion years in the superbly preserved fossils of the Burgess Shale,” said Jean-Bernard Caron, Associate Curator, Invertebrate Palaeontology. “The period when these animals lived shortly followed a time of massive evolutionary changes and experimentations, known as the Cambrian Explosion. Today, these fossils continue to marvel scientists and public alike in providing important clues on this unique chapter in the history of life.”

The Burgess Shale is located in the UNESCO World Heritage Canadian Rocky Mountain Parks, near the town of Field, British Columbia. The spot contains some of the world’s most spectacularly preserved fossilized remains of soft-bodied organisms that evolved in the Cambrian Period, 500 million years ago. Concealed within layers of rock are fine details of their anatomy, allowing a greater understanding of the ecology, diversity and evolution of animal communities during that period. American Charles Doolittle Walcott (1850-1927), discovered the most important of the Burgess Shale sites in 1909 while serving as the Fourth Secretary of the Smithsonian Institution in Washington, D.C., and regularly returned to the Burgess Shale until 1924 when, at the age of 74, he had collected over 65,000 specimens.

Vintage Photography

Walcott used photography to document his scientific work. While this was an important means of documenting scientific findings, field photography in the early 1900s was extremely cumbersome. Walcott preferred glass-plate negatives, which meant hauling heavy glass over the mountains by horse. It was also often necessary to send test photo shots all the way to Washington, D.C. to be developed and back before he knew whether to adjust the camera. Despite these hardships, by the time of his last expedition, Walcott had taken 650 photographic panoramas of the Canadian Rockies.

A Fossil Paradise includes eight of these oversize vintage panoramic photographs that demonstrate the scenic grandeur of the area and document a geologist at work in the early 20th century. Also on display is a 2.5 metre (over 8 feet) wide panorama taken from Burgess Pass by Walcott in 1911, the largest photograph ever published by National Geographic. Visitors can also see a circa 1908 R.B. Cirkut camera of the type used by Walcott. — www.rom.on.ca

source: http://www.huliq.com/13/76678/%E2%80%98-fossil-paradise%E2%80%99-royal-ontario-museum

gennaio 25, 2009 Pubblicato da | 1 Cambriano, America Northern, An. Invertebrates, Musei, Paleontology / Paleontologia, Paleozoico, Places | , , , , , , , , , | Lascia un commento

2008-12-11 – Farmington, USA: Mostra: “Baby Dinosaurs” (Dinosaurs, Children’s Museum & Science Center)

Going prehistoric: Interactive “Baby Dinosaurs” exhibit opens Saturday

By Steve Lynn The Daily Times

dicembre 11, 2008 Pubblicato da | - R. Dinosauri, America Northern, Mostre & Fiere, Musei, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , , , | Lascia un commento

2008-12-04 – Roma: mostra all’Ergife

Minerali, fossili e conchiglie in mostra all’Ergife

ROMA – Sabato 6 e domenica 7 dicembre, con ingresso libero e orario continuato dalle 9.30 alle 19.30, nella Sala Olimpia dell’Ergife Palace Hotel (via Aurelia, 619) si terrà la XXX Mostra di Minerali, Fossili e Conchiglie organizzata dal Gruppo Mineralogico Romano (www.gminromano.it). Si potranno ammirare campioni provenienti da tutto il mondo in ben 4.000 metri quadrati di esposizione.

3 dicembre 2008

fonte: http://www.dire.it/DIRE-LAZIO/minerali_fossili.php?c=16414&m=13&l=it

dicembre 5, 2008 Pubblicato da | - Italia, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , | 1 commento

2008-12-05 – Three-Toed Horse Fossil on Display in Wyoming

Three-Toed Horse Fossil on Display in Wyoming


December 04 2008

If you are anywhere near Kemmerer, Wyo., you might want to check out the cast of “the most complete fossilized ‘dawn horse’ ever found” at Jim Tynsky’s fossil shop starting Dec. 11. The replica is courtesy of the Field Museum of Chicago, Ill., who borrowed Tynsky’s three-toed horse fossil to make casts for themselves for display and study, and they also made casts for Tynsky to display in his shop.

Tynsky holds commercial fossile digs at his quarry, allowing visitors to pay to find common fossils such as Diplomystus and Priscacara fish, and crocodile, turtle, and stingray fossils.

You can find more information about Tynsky’s fossil shop at wyomingtourism.org.

source: http://www.thehorse.com/ViewArticle.aspx?ID=13216

 

dicembre 5, 2008 Pubblicato da | - Mammiferi, An. Vertebrates, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia, Places | , , , , , | Lascia un commento

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.