Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

E9 – FRANCIA: SCOPERTO CRANIO DI MAMMUTH

FRANCIA;SCOPERTO CRANIO MAMMUTH,’E’ RARISSIMO’

(ANSA) – PARIGI, 2 SET – ”Una scoperta scientifica fuori dall’ordinario”: cosi’ il paleontologo francese Frederic Lacombat definisce il ritrovamento di un cranio di mammuth fatto da lui e dal collega olandese Dick Mol, specialista di questi grossi mammiferi preistorici, nel sito archeologico di Nolhac, in Auvergne, nel centro della Francia. Ma anche una scoperta in due tempi: il teschio era stato trovato nel 1986, nel cratere di un vulcano, ma ha dovuto attendere 22 anni prima di essere dissotterato e rivelare la portata effettiva del ritrovamento dei due paleontologi. La rimozione ne ha permesso infatti l’identificazione, svelando che – contrariamente a quanto i due studiosi avevano creduto in un primo momento – non si tratta di un mammuth ”normale”, come altri ritrovati nella stessa zona, molto ricca di fossili. I resti in questione sono quelli di un mammuth delle steppe, rarissimo in Europa. ”Ne esiste solo un altro esemplare, in Inghilterra – dice Lacombat – ma e’ incompleto e danneggiato”. Al contrario di quello francese, integro e in buone condizioni, il cui studio permettera’ di fare luce sull’evoluzione di questi animali. Il mammuth delle steppe sembra essere ”l’anello di congiunzione” tra i mammuth meridionali e i mammuth lanosi”. E, secondo i due paleontologi, i resti trovati nell’Auvergne appartengono ”o a un mammuth meridionale molto evoluto o a uno dei primi mammuth lanosi”. In ogni caso, si tratta di ”un esemplare di transizione”. Oltre a essere eccezionale, questa scoperta cade a puntino, esattamente due anni prima della conferenza ‘Mammuth 2010′, che si terra’ a Puy-en-Velay, sempre in Auvergne. Una settimana di dibattiti scientifici, con studiosi da tutto il mondo, sui mammuth e ”il resto della famiglia: gli elefanti”. Il tutto accompagnato da lezioni divulgative aperte al pubblico e da un’esposizione ”spettacolare” di fossili, tra cui anche il ”mastodonte di Nolhac”: il teschio dovrebbe essere montato su una struttura che riprodurra’ il resto dello scheletro. (ANSA). I83-GIT
02/09/2008 19:53

http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/natura/20080902195334721186.html

Paleontologia: scoperto ‘rarò cranio di Mammut delle steppe

02 Settembre 2008, 16:28

 

PARIGI – Un cranio di Mammut della steppa (Mammuthus trogontherii) è stato scoperto nel sud della Francia, nel dipartimento di Auvergne: apparteneva a un maschio di 35 anni, alto circa 3,7 metri, vissuto 400mila anni fa durante il Pleistocene. Un reperto molto raro che si aggiunge ai pochi altri ritrovati fino a oggi, e che potrebbe dimostrarsi strategico nella comprensione della storia dei mammut: rappresenta infatti la fase di transizione tra due specie, quella più antica del Mammut meridionale (Mammuthus meridionalis) e quella più recente del Mammut lanoso (Mammuthus primigenius). (Agr)

settembre 19, 2008 - Posted by | - Mammiferi, 2 Pleistocene, Europa, P - Ritrovamenti fossili, Paleontology / Paleontologia | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: