Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

2008-10-10 – Bologna: anche la Paleontologia tra gli appuntamenti per “La scienza in piazza”

‘LA SCIENZA IN PIAZZA’: A BOLOGNA AL VIA LA MANIFESTAZIONE

(Agi) – Bologna, 9 ott. – Torna per il quarto anno consecutivo ‘La scienza in piazza’, la manifestazione ideata dalla Fondazione Marino Golinelli, che si svolge nel territorio della provincia di Bologna dal 9 al 26 ottobre. Sono nove quest’anno i comuni coinvolti – Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, San Giorgio di Piano, San Lazzaro di Savena, Castel San Pietro Terme, Medicina, Budrio, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese – ai quali si aggiunge la citta’ di Bologna, dove l’iniziativa si concludera’ con un grande evento in piazza Maggiore e in altri suggestivi luoghi del centro storico. Sulla scia del successo delle edizioni precedenti, vengono riproposti i contenuti classici della kermesse emiliana: laboratori interattivi, animazioni, exhibit, mostre, un planetario itinerante e attivita’ di biologia, chimica, fisica, matematica.

Non mancano le novita’, una ricca programmazione di attività per bambini da 0 a 6 anni, ‘Nido di scienza’, un’esposizione sulla matematica e mostre multivisioni. La scienza in piazza prende l’avvio a Casalecchio di Reno, con proposte di vario tipo: si va dalla scienza in cucina che rivela segreti scientifici per piatti di successo al laboratorio di introduzione alla genetica e alle biotecnologie, da attivita’ interattive sulla radioastronomia a incontri con il mondo della ricerca chimica e fisica.

A Sasso Marconi, grazie alla collaborazione con la fondazione Guglielmo Marconi, e’ possibile prendere parte a giochi sulla storia delle comunicazioni senza filo ed esplorare il patrimonio di attrezzature ideate e utilizzate dal giovane Marconi.

Tra gli appuntamenti di San Giorgio di Piano, due mostre: una sull’ambiente e sulle buone pratiche quotidiane per riflettere sui nostri stili di vita, e l’altra per entrare in contatto con la matematica della natura.

Di cambiamenti passati e futuri del nostro Pianeta si parla invece in una mostra multimediale allestita a San Lazzaro di Savena, dove si possono sperimentare, inoltre, le procedure adottate dai ricercatori per lo studi! o della genetica delle popolazioni. Archeolab, un laboratorio sui metodi della scienza e le applicazioni tecniche nell’archeologia e paleontologia e’ una delle opportunita’ offerte da Castel San Pietro Terme.

Interessante anche l’occasione fornita dal comune di Medicina, che apre le porte della Stazione dei radiotelescopi che qui ha sede, consentendo al pubblico di conoscere la radioastronomia attraverso attivita’ hands-on e visite guidate al moderno Science center.
 

Per concludere, una passeggiata, in compagnia dei ricercatori, alla possente ‘Croce del Nord’, una composizione di parabole che coprono un’area di 30 mila metri quadri capace di produrre mappature di vaste aree del cielo da cui ricavare cataloghi fondamentali per le ricerche astronomiche, e alla moderna parabola di 32 metri usata per studi ambientali. Di robot si parla a Budrio, dove esperti della Scuola di Robotica di Genova, fondata da Gianmarco Veruggio dell’Istituto di elettronica e di ingegneria dell’informazione e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Genova, tentano di dare una risposta agli interrogativi posti dall’invasione dei robot nella nostra vita. ‘EmozionArti di scienza’ e’ il titolo della mostra-laboratorio visitabile a San Giovanni in Persiceto, in cui alcune opere d’arte affiancano due laboratori, uno di indagine sulla materia l’altro di biologia, dando vita a un’installazione collettiva.
 

A Sala Bolognese, infine, ad attendere grandi e piccoli c’e’ l’Eco museo dell’acqua, un luogo fantastico in cui si parla di acqua a 360 gradi, del suo potenziale energetico, dei suoi effetti sugli ecosistemi, di storia idrogeologica, di tecnologia idraulica, di bonifica, di ecologia e agricoltura, del rapporto vitale dei popoli con fiumi, canali, piogge. Molti anche gli eventi collaterali, fra cui due convegni: ‘Tunguska 1908’ organizzato nei giorni 23 e 24 ottobre dall’Osserrvatorio astronomico dell’Universita’ di Bologna e dal Cnr

fonte: http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/200810092011-eco-rt11250-art.html

ottobre 10, 2008 - Posted by | - Italia, Archeology / Archeologia, Astronomy/ Astronomia, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: