Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

2009-01-27 – Svelato il segreto delle mummie di Palermo

Mon, 26 Jan 2009 14:13:00

Dai sotterranei di Palermo alle pagine del National Geographic, scoperto il segreto della mummia

BOLZANO – Rischiava di andare perduto, invece – grazie agli studi dei ricercatori dell’Istituto per le Mummie e l’Iceman dell’EURAC – avrà risalto sulle pagine del National Geographic, sia nella versione italiana che in quella internazionale. Il prossimo numero della prestigiosa rivista scientifica, in uscita in Italia il 26 gennaio, documenta il lavoro che Albert Zink, direttore dell’Istituto, e Dario Piombino-Mascali, giovane antropologo siciliano, hanno condotto per svelare il mistero della formula utilizzata per conservare il corpo di Rosalia Lombardo, la mummia più famosa tra quelle custodite nelle Catacombe dei Cappuccini a Palermo. Nel capoluogo siciliano la mummia della piccola Rosalia, morta nel 1920 all’età di due anni, rappresenta una vera e propria attrazione turistica. Il fiocco che le solleva i capelli, i ciuffi che le ricadono sulla fronte e il volto paffuto e disteso contrastano con l’immagine macabra a cui solitamente una mummia viene associata e danno l’impressione che la bambina stia solo dormendo. Per ottenere questo risultato, l’imbalsamatore Alfredo Salafia aveva fatto ricorso a un sistema di conservazione permanente delle salme basato sull’iniezione di sostanze chimiche. La formula però era rimasta ignota. Solo in seguito alla ricostruzione della genealogia dell’imbalsamatore e all’incontro con gli eredi,  i ricercatori dell’EURAC sono riusciti ad accedere ai suoi appunti e a ricostruire la misteriosa formula. “Si tratta di una miscela di formalina, glicerina, sali di zinco, alcool e acido salicilico”, spiega Dario Piombino-Mascali, ricercatore dell’Istituto per le Mummie e l’Iceman, “a cui si poteva aggiungere un trattamento del volto con paraffina disciolta in etere, per mantenere un aspetto del volto vivo e rotondeggiante”. Come sottolinea il National Geographic nel suo reportage, la scoperta ha un importante valore storico-medico, perché la soluzione messa a punto dall’imbalsamatore siciliano è uno dei primi esempi di uso della formaldeide per l’imbalsamazione umana. Nel corso delle ricerche si è anche pensato a come garantire la preservazione della salma di Rosalia Lombardo. “Ora che conosciamo il metodo di imbalsamazione a cui il corpo è stato sottoposto, possiamo avviare uno studio conservativo per salvaguardare la piccola mummia da un ulteriore degrado”, spiega Albert Zink. Oltre all’interesse di National Geographic Magazine, le ricerche dell’Istituto per le Mummie e l’Iceman hanno destato anche l’attenzione di National Geographic Channel che ha prodotto il documentario “Italy’s mystery mummies” in uscita il 3 febbraio negli Stati Uniti.(PRIMAPRESS)

fonte: http://www.primapress.it/news/120/ARTICLE/1882/2009-01-26.html

——————————————————————————————————————————-

 

2009-01-26 11:11

Paleontologia: svelato il segreto della mummia di Palermo Studio di Eurac Bolzano e di un ricercatore siciliano

(ANSA) – BOLZANO, 26 GEN – E’ stato scoperto il mistero della conservazione della mummia di Rosalia Lombardo a Palermo. Studi dell’Eurac di Bolzano e di Dario Piombino-Mascali, giovane antropologo siciliano, hanno svelato un sistema di conservazione basato su una miscela di formalina, glicerina, sali di zinco, alcool e acido salicilico a cui si aggiunge un trattamento del volto con paraffina disciolta in etere, per mantenere un aspetto vivo e tondeggiante. Al via, ora, uno studio conservativo per salvaguardare la piccola mummia da un ulteriore degrado. (ANSA).

fonte: http://www.ansa.it/site/notizie/regioni/trentino/news/2009-01-26_126297187.html

gennaio 27, 2009 - Posted by | - Italia, - Mammiferi, - Ominidi, - Primati, An. Vertebrates, Archeology / Archeologia, Attuale, Curiosità, Europa, Lang. - Italiano | , , , ,

1 commento »

  1. belle le mummie

    Commento di @@@567 | settembre 30, 2009


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: