Paleonews

Il blog dedicato ai Paleontologi !!!!

2009-06-04 – Centenario del museo geologico di Bologna senza “Ciro”

La Soprintendenza rifiuta di esporre il piccolo Ciro

BOLOGNA- La Soprintendenza di Salerno nega l’esposizione del fossile di dinosauro rinvenuto sul territorio per la celebrazione dei 100 anni del museo geologico emiliano.In occasione del centenario dell’arrivo del reperto in citta’, si terranno anche un convegno internazionale sulla Paleobiogeografia dei vertebrati, con antropologi e studiosi provenienti anche da Parigi e dall’Alberta e la mostra ‘I dinosauri italiani’. L’esposizione, ospitata dal 5 settembre all’11 gennaio 2010, al museo Geologico e’ composta da una settantina di pezzi, tra cui ‘Antonio’, il dinosauro di 5 metri con il becco d’anatra, conservato a Trieste, che per l’occasione arrivera’ sotto le Due Torri. Molto probabilemente non ci sara’, invece, ‘Ciro’, il piccolo dinosauro fossile rinvenuto tra Campobasso e Salerno. “La sovrintendenza di Salerno – ha spiegato Vai – ci ha negato il trasferimento, mi sono anche rivolto al ministro Bondi, ma non ho ancora avuto risposta, eppure sono convinto che il reperto, per quanto fragile e delicato, si possa trasportare senza problemi”. Se l’ok alla trasferta emiliana di ‘Ciro’ non ci sara’, alla mostra bolognese sara’ comunque esposto un modello del reperto originale che, sostiene Vai, “e’ tenuto nei magazzini della Sovrintendenza”.

fonte: link   (Adkronos)

giugno 4, 2009 Posted by | - Italia, conferenze, Europa, Lang. - Italiano, Musei, Paleontology / Paleontologia, People & Meetings, Places | , , , , , , , , | Lascia un commento

2009-05-29 – Apricena, Foggia: “Giornate di Paleontologia”

GIORNATE DI PALEONTOLOGIA, DOMANI APPUNTAMENTO AD APRICENA

L’incontro si svolgerà alle ore 18 presso l’ex Consorzio AgrarioTappa apricenese per la nona edizione delle Giornate di Paleontologia. L’appuntamento nella “Città del Marmo e della Pietra” è per domani, giovedì 28 maggio, alle ore 18, presso l’ex Consorzio Agrario (viale Di Vittorio) ed è organizzato dalla Società Paleontologica Italiana – Università di Ferrara, Napoli, Roma-La Sapienza, Torino e dall’Amministrazione Comunale di Apricena. La sessione sarà dedicata a “L’Uomo di Apricena”- L’importanza di una scoperta per la valorizzazione di un territorio. Il programma. Saluti: Vito Zuccarino, Sindaco di Apricena.

Interventi: Raffaele Sardella, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”; Giuliano Volpe, Rettore Università degli Studi di Foggia; Domenico Lomelo, Assessore alla Cultura Regione Puglia; Antonio Pepe, Presidente Provincia di Foggia, Giandiego Gatta, Presidente Parco Nazionale del Gargano.

fonte: http://www.zeroventiquattro.it/argomenti_long.php?long=1323

maggio 29, 2009 Posted by | - Italia, conferenze, Europa, Lang. - Italiano, Paleontology / Paleontologia, People & Meetings | , , , , | 1 commento

2008-12-12 – Alba (CN): ‘Archeogiornate’

‘Archeogiornate’: parte oggi con l’età della pietra verde

Due domeniche dedicate alla storia con laboratori di archeologia sperimentale, ricostruzioni di scene di vita quotidiana degli antichi, visite guidate e incontri di approfondimento. Fiore all’occhiello delle Archeogiornate 2008 l’inedita visita ai sotterranei del Palazzo Comunale di Alba e alle collezioni ‘nascoste’ del Museo Eusebio. Laboratori di archeologia sperimentale e degustazioni di antiche ricette, ricostruzioni di ambienti e scene di vita quotidiana: per due domeniche (questa e la prossima, 30 novembre, dalle 15 alle 18.30 con ingresso gratuito) il Museo Eusebio torna a essere luogo di scoperta e di divulgazione grazie alle ‘Archeogiornate’. Le Archeogiornate sono organizzate dalla Città di Alba e dal Museo Civico Federico Eusebio in collaborazione con le associazioni Virginio e Turismo in Langa: appuntamento ormai tradizionale per la città, quest’anno è anche l’occasione per scoprire volti inediti della città antica. Le Archeogiornate sono pensate anche per i bambini: i laboratori di archeologia sperimentale sono sempre un momento di grande coinvolgimento per i più piccoli, invitati a immedesimarsi ora negli uomini preistorici, ora negli antichi Romani, per comprendere il loro mondo e la grande capacità d’adattamento. Spazio anche agli approfondimenti sull’età preistorica e sulle origini romane di Alba, grazie alle visite guidate e agli incontri curati dall’archeologa del Museo: appuntamento di grande rilievo per la città le visite del 30 novembre ai depositi dell’Eusebio con pezzi della collezione mai esposti prima e con la visita agli scavi nei sotterranei del Palazzo Comunale, aperti per la prima volta al pubblico per l’occasione.

Oggi 23 novembre: l’età della pietra (verde)Laboratori di archeologia sperimentale sulla lavorazione e levigazione della pietra verde e dell’osso per la creazione di attrezzi e un laboratorio di macinazione dei cereali. Alle 15.30 e alle 17.30 appuntamento con due incontri di approfondimento sulla lavorazione della pietra verde, a cura dell’archeologa del Museo Eusebio, Luisa Albanese che, a seguire, condurrà anche la visita guidata alla sezione preistorica del Museo. Per tutto il pomeriggio, poi, possibilità di degustazioni di cibi ‘preistorici’ e della birra del Neolitico.

30 novembre: cosa c’è sotto?
Giornata dedicata a rintracciare le preziose testimonianze che Alba cela nel sottosuolo. Appuntamento centrale le visite guidate(partenza dal Museo alle ore 15, 16, 17 e 18) – a cura dell’archeologa del Museo Luisa Albanese – al ‘deposito’ dei reperti del Museo, al tempio romano di Piazza San Giovanni e alle tracce di Alba Pompeia e della città medievale nei sotterranei del Palazzo Comunale di Alba. Le visite guidate agli scavi sono effettuabili esclusivamente in gruppi di massimo 10 persone: è necessaria la prenotazione allo 0173.364030 e indossare calzature comode per affrontare il percorso di visita. Sempre il 30 novembre appuntamenti anche con i laboratori di archeologia sperimentale, dedicati alle tecniche edilizie romane (gli attrezzi del carpentiere e l’utilizzo della ‘groma’ per tracciare la centuriazione), con la visita guidata alla sezione romana del Museo Eusebio e con le degustazioni di pietanze ‘romane’ e vino aromatizzato (ricette tratte dal ‘De Re Coquinaria’ di Apicio).

fonte: http://www.targatocn.it/it/internal.php?news_code=57511&cat_code=36

dicembre 12, 2008 Posted by | - Italia, Archeology / Archeologia, conferenze, Europa, Lang. - Italiano, People & Meetings | , , , , , , | Lascia un commento

2008-11-22 – Napoli – Città della scienza: L’intervento di Luis Rey

Vita da dinosauro

La paleoarte e la nuova rivoluzione cinese

Erano proprio fatti così? Conferenza interattiva per comprendere com’è cambiato il modo di illustrare animali che nessuno ha mai visto.

Con Luis Rey, paleoartista, Londra
Introduce Marco Signore, paleontologo, Napoli

sabato 22 novembre 2008 ore 12,00 ed ore 17,00

Quando pensiamo ai dinosauri, subito ci vengono in mente immagini di mostruosi lucertoloni a sangue freddo. In questo modo gli illustratori del 19esimo secolo amavano raffigurare i primi dinosauri scoperti e la potenza mediatica di quest’icona fu tale da condizionare l’immaginario collettivo per oltre un secolo. Oggi, grazie al paziente lavoro dei paleontologi, sappiamo che non tutti i dinosauri erano creature gigantesche.
Alcuni erano piccoli come un pollo, altri erano agili ed eleganti come felini, qualcuno era provvisto di penne, antico progenitore dei moderni uccelli. Eppure, nel nostro immaginario, i dinosauri continuano ad assomigliare ad enormi rettili.
Un famoso paleoartista ci racconta della complessa storia iconografica dei dinosauri, perfetto compendio dei pregiudizi della scienza e buon riflesso della natura umana.

novembre 22, 2008 Posted by | - R. Dinosauri, conferenze, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , , , , , , , | 1 commento

2008-11-20 – Napoli – Città della scienza: il 21 Mark Norell inaugura la mostra

Mark Norell a Futuro Remoto, venerdì 21 Novembre alle ore 19,30 !!!
La scoperta del “Drago paradossale” rafforza la parentela tra dinosauri e uccelli !!!

Venerdì 21 novembre Mark Norell  inaugura Futuro Remoto con la conferenza  “Impararono a volare”.
La scoperta dei dinosauri piumati raccontata da un protagonista ed i nuovi scenari della paleontologia aperti dagli eccezionali ritrovamenti fossili della provincia di Liaoning in Cina.

Una volta, tantissimo tempo fa, esistevano degli strani uccelli chiamati dinosauri: non si libravano in aria, ma sulla terra la facevano da padroni. Nel film “Jurassic Park” di Steven Spielberg, ispirato all’omonimo romanzo techno-thriller di Michael Crichton, i protagonisti lottano per la sopravvivenza contro alcune specie di dinosauro, riportate in vita grazie alla moderna genetica; tra i “lucertoloni” carnivori presenti nel parco, i famelici Velociraptor si dimostrano i nemici più intelligenti e difficili da sconfiggere. Potrebbe iniziare così la storia riveduta e corretta delle creature che dominavano il nostro pianeta tra il giurassico e il cretaceo. Una teoria, questa, che a distanza di quasi 15 anni dall’uscita del film viene messa in discussione da una recente ricerca –pubblicata oggi sulla rivista scientifica Science – che ridimensiona clamorosamente l’ipotizzata intelligenza e la pericolosità dei Velociraptor. Mark Norell, direttore della sezione di paleontologia dell’American Museum of  Natural History di New York, uno dei più brillanti paleontologi dei nostri tempi, è uno dei massimi esponenti della teoria dei «mostri piumati», ovvero della parentela stretta tra uccelli e dinosauri. Una passione, la sua, che si sviluppa molto precocemente in quanto alla sola età di 14 anni partecipa già a spedizioni in tutto il mondo. Recentemente ha lavorato in Patagonia, a Cuba, sulle Ande cilene, nel Sahara, in Mongolia, ha scoperto fossili bizzarri come il primitivo uccello Mononycus, il primo embrione di teropode (gruppo di dinosauri carnivori e bipedi risalenti al Triassico medio, 220 milioni di anni fa), nonché l’area più ricca al mondo di fossili del Cretaceo, Ukhaa Tolgod nel deserto del Gobi, in Mongolia. Ha dato il nome a molti dinosauri: Achillonycus, Shuvuuia, Apsaravis. Attualmente Mark Norell sta lavorando sulla relazione tra piccoli dinosauri carnivori, chiamati nuovi dinosauri, ed i moderni uccelli, cercando di sviluppare nuove tecniche (tomografia computerizzata) che permettano di studiare i fossili in maniera più approfondita. È inoltre autore di numerosi articoli scientifici su riviste prestigiose tra cui Science e Nature. Ha scritto inoltre molti libri, tra cui, nel ’93, Introduction to Tyrannosaurus e Introduction to Triceraptors.
Norell ritiene  che la grande estinzione del Cretaceo sia stata un evento molto complesso, influenzato da molti fattori, e che non ha segnato la fine dei dinosauri. Con la sua equipe, e in collaborazione con i colleghi dell’Università di Pechino, ha riportato alla luce – in Cina e nel deserto del Gobi – straordinari esemplari di dinosauri: animali piumati, dotati di ali, forse capaci di volare; animali affettuosi che covavano nidi colmi di uova, seguivano i loro piccoli e dormivano con il capo ripiegato sotto una zampa, proprio come fanno gli uccelli quando infilano la testa sotto un’ala; ed inoltre ha identificato i tipici “punti di attacco” su cui si innesta il piumaggio dei volatili. Questa sorprendente scoperta conferma le numerose teorie che, ormai da alcuni anni, ipotizzano una maggiore vicinanza nella catena evolutiva tra dinosauri e volatili. Una teoria che gli studiosi non sembrano più mettere in discussione grazie a molte evidenze scientifiche. Per alcuni scienziati, le specie arboricole avrebbero iniziato a volare saltando di albero in albero, alla maniera di scoiattoli o lemuri volanti. Ma il consenso non è unanime. Per Norell questa è una caratteristica che potrebbe essere emersa in vari momenti della storia evolutiva. “La mia teoria dice? E’ che la caratteristica del volo si sia sviluppata a terra, con i dinosauri che, correndo e saltando, si sono ritrovati improvvisamente per aria”.

source:  Futuro remoto

novembre 20, 2008 Posted by | - R. Dinosauri, conferenze, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , , | 3 commenti

2008-11-19 – Napoli, ITA: Sono arrivati i Dinosauri !!!!!!!!

manifesto

click for info: Città della scienza – Futuro remoto

————————————————————————————

2008-11-21 – Napoli – Città della scienza: Rassegna stampa da “Repubblica”

2008-11-21 – Napoli – Città della scienza: Rassegna stampa da “Il Mattino”

2008-11-22 – Napoli – Città della scienza: L’intervento di Luis Rey

2008-11-25 – Napoli – Città della scienza: Intervista a Luis Rey

2008-12-06 – Napoli – Città della scienza: la mostra rimane aperta !!!

novembre 19, 2008 Posted by | conferenze, Lang. - Italiano, Mostre & Fiere, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , , , , , , | 3 commenti

2008-11-05 – Napoli, ITA: anche la Paleontologia contro i tagli alle università

Nell’ambito delle manifestazioni contro gli ennesimi tagli alle università, domani a Napoli (Piazza del Gesù, ore 10:00) docenti e ricercatori terranno in piazza interveti su diversi argomenti scientifici comprendenti alcuni riguardanti geologia e paleontologia.
Siate numerosi !!!!!!
————————————————————————————-

“Le Scienze in Piazza”, 6/11/08

La Facoltà di Scienze della Federico II porta tra la gente il proprio mondo quotidiano,
fatto di ricerca, studio e lezioni, per condividere un patrimonio di tutti che rischia di
sparire sotto un’ondata di tagli indiscirminati previsti dalle recenti Finanziarie. La
giornata prevede interventi di Studenti, Ricercatori (precari e non) e Docenti su temi
scientifici di impatto nella vita quotidiana, aperti alle domande della cittadinanza.

Le attività si svolgeranno a partire dalle ore 10:00 a Piazza del Gesù, e prevedono
interventi sui seguenti argomenti:

-. Perchè siamo in Piazza?

• Biodiversità
• Biologia e Indagini di polizia scientifica
• Chi è e cosa fa un Geologo
• Crittografia: perchè ti riguarda
• Dagli Alberi Genealogici alla Terapia Genica
• Dai Terremoti agli Tsunami
• Dal Basso verso l’Alto: l’età delle Rocce
• Einstein e il GPS
• Età della Terra e delle Rocce
• Fisica dei Vulcani e dei Terremoti
• Frane e Alluvioni, fenomeni naturali
• I Colori dell’Universo
• Il Computer, questo sconosciuto
• Interferenza
• L’estrazione del DNA dal Kiwi
• La Deriva dei Continenti
• La Geologia intorno: rocce nell’architettura napoletana
• La Ricerca dei Giacimenti di Petrolio
• La Storia di Gaia
• Meccanismi cerebrali di Apprendimento e Memoria
• Nozioni di Infinito
• Scienze e Vita (attività per i più piccoli)
• Sviluppo Embrionale: ci sei passato anche tu!
• Zuccheri: Stairway to heaven or highway to hell?

Le attività proseguiranno nella settimana dal 10 al 13 con analoghi interventi.

——-
Maurizio Paolillo, Assistant Professor
Dip. di Scienze Fisiche,  Università di Napoli Federico II
C.U. di Monte Sant’Angelo,  Via Cintia ed. 6, 80126 Naples, Italy
Room: 2N’35
Phone: +39 081 676906  Fax: +39 081 676346
homepage: http://people.na.infn.it/~paolillo/
e-mail: paolillo@na.infn.it

novembre 5, 2008 Posted by | conferenze, Friends & co., Geology - Geologia, Italiano (riassunto), Lang. - Italiano, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , | Lascia un commento

2008-10-24 – USA: Palinologist David M. Jarzen at the Florida Museum of Natural History in Gainesville

Conferenze del palinologo David M. Jarzen al Florida Museum of Natural History di Gainesville

————————————————————————————-

Fossil pollen reveals looking at the past

Article published on Thursday, Oct. 23, 2008

PINELLAS COUNTY – Fossil pollen is often called the fingerprint of ancient plants. Noted scientist and author David M. Jarzen, Ph.D., at the Florida Museum of Natural History in Gainesville, uses fossil pollen to determine what sorts of plants lived in particular places long ago.

Plants the dinosaurs walked among share many features with the plants of today. These similarities allow scientists, with the help of artists, to reconstruct early landscapes in dazzling detail.

Dr. Jarzen will bring amusing anecdotal tales to the Environmental Lands Division’s premiere education centers to discuss how scientists work with artists to express natural history knowledge through color and beauty. The scientist will give guest lectures at two locations:

– On Friday, Oct. 24, from 7 to 8 p.m., Dr. Jarzen will share his insights and expertise at Weedon Island Preserve Cultural and Natural History Center, 1500 Weedon Drive N.E., St. Petersburg. For information, call 727-453-6500.

– On Saturday, Oct. 25, from 1 to 2 p.m., Dr. Jarzen will speak at Brooker Creek Preserve Environmental Education Center, 3940 Keystone Road, Tarpon Springs. For information, call 727-453-6800.

Both lectures are free and open to the public.  However, pre-registration for these talks, best suited for adults, is requested.

Both education centers are managed by the County’s Environmental Lands Division.  As one of six sections in the Department of Environmental Management, the Division is responsible for the stewardship of more than 15,000 acres of wild lands and waterways.  Weedon Island Preserve and Brooker Creek Preserve are two of the Division’s largest parcels open to the public every day of the year.

For more information about the County’s preserves and management areas, call 727-453-6900 or visit www.pinellascounty.org/environment.

Article published on Thursday, Oct. 23, 2008

Copyright © Tampa Bay Newspapers: All rights reserved.

source: http://www.tbnweekly.com/editorial/outdoors/content_articles/102308_out-04.tx

ottobre 24, 2008 Posted by | America Northern, conferenze, Italiano (riassunto), P - Paleobotanica, Paleontology / Paleontologia | , , , , , , , | Lascia un commento

2008-10-22 – Italia: Museo Civico di Paleontologia e Mineralogia di Campomorone

Festival della scienza 2008 – Partecipazione musei civici di Campomorone

 In Liguria,2008-10-21 20:41:22

Per il quarto anno il Museo Civico di Paleontologia e Mineralogia di Campomorone partecipa al Festival Della Scienza con alcune attività di laboratorio sulla preistoria che avranno luogo alla Marina Aereoporto di Sestri Ponente presso il Museo del Mare e una visita guidata con un’attività al Museo stesso e al Museo delle Marionette in una giornata definita.

 Verranno proposte tre attività distinte intitolate:

 Schegge di preistoria: la ceramica

 I ragazzi effettueranno questa attività dopo aver visto delle immagini relative alle diverse produzioni della ceramica.

Verrà utilizzata argilla e i manufatti ottenuti saranno donati ai ragazzi.

Il laboratorio particolarmente interessante e ricco di stimoli e suggestioni consentirà ai partecipanti di cimentarsi in una attività creativa e di apprezzare le straordinarie capacità artistiche dell’Homo Sapiens.

 A spasso nel tempo: la vita in un villaggio neolitico

 Il laboratorio, articolato in due diverse attività, desidera illustrare i modi di vita dell’uomo tra 8000 e 5500 anni fa, durante il periodo chiamato Neolitico.

Come erano realizzate le abitazioni di quel tempo?

Cosa vi era all’interno?

Cosa mangiavano i neolitici?

Che materiali utilizzavano per i loro oggetti?

Attraverso dimostrazioni e prove pratiche sarà possibile scoprirlo, rivivendo in un villaggio neolitico…

 Il laboratorio, svolto in collaborazione con il Museo Archeologico di Finale e con l’aiuto della Scuola Edile Genovese, è dedicato all’archeologia e alle modalità attraverso le quali questa scienza indaga e ricostruisce il passato della lunga storia umana. Grazie alla ricostruzione di una capanna neolitica, realizzata in legno, argilla e paglia, arredata al suo interno con oggetti uguali a quelli che si ritrovano negli scavi archeologici, i visitatori potranno calarsi in questa realtà preistorica.

Vedranno il funzionamento di un forno per la cottura dei vasi, l’uso del telaio per tessere e altre attività di vita quotidiana. Inoltre potranno cimentarsi direttamente in un’attività pratica con la produzione di un vasetto di argilla.

Gli animatori scientifici inoltre descriveranno e daranno dimostrazioni pratiche delle attività utilizzando riproduzioni di strumenti di tipologia neolitica quali il trapano, l’ascia e il telaio.

 Gli strumenti dell’Uomo Sapiens

 I ragazzi che parteciperanno a questa attività potranno conoscere la vita dell’uomo preistorico e le sue capacità di sopravvivenza attraverso l’esame e l’illustrazione dell’uso dei suoi strumenti (lame, coltelli, raschiatoi, arpioni, ami, aghi).

Verrà mostrato come lavorare e forare il cuoio, il legno, l’osso e la pietra, come lavorare l’argilla, come utilizzare i telai, le fusaiole e l’occorrente per tessere e come accendere il fuoco.

 Infine VENERDI’ 24 OTTOBRE 2008 a Palazzo Balbi – Campomorone – il Museo civico di Paleontologia e Mineralogia propone:

 “Quando la preistoria diventa arte. Il sapere e il saper fare dell’uomo preistorico” – Padiglione virtuale del Festival della Scienza 2008

 Un viaggio nel tempo attraverso la visita al Museo di Paleontologia e Mineralogia di Campomorone: circa duemila fossili, la ricostruzione in scala di alcuni esemplari di dinosauri e una sala interamente dedicata all’origine e all’evoluzione dell’uomo. Nel laboratorio poi è possibile rivivere in prima persona le attività quotidiane tipiche della preistoria. In particolare i partecipanti proveranno a fare il pane come i nostri progenitori: dalla macinatura della farina, alla creazione dell’impasto fino alla cottura sulla pietra. L’esperienza è consigliata a tutti, adulti e bambini, famiglie o singoli visitatori.

Al percorso guidato e al laboratorio viene affiancata una visita al Museo delle Marionette, collezione di Angelo Cenderelli, con l’illustrazione delle attrezzature di scena, dei burattini, la ricostruzioni di scene, dei copioni manoscritti e a stampa.

 La proposta è rivolta ad adulti e bambini, e l’orario proposto è dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

L’ingresso e la partecipazione sono gratuiti.

fonte: http://www.sevenpress.com/seven/articolo/17925

ottobre 22, 2008 Posted by | - Italia, conferenze, Lang. - Italiano, Musei, P - Paleoantropologia, Paleontology / Paleontologia | , , , | Lascia un commento

2008-10-22 – USA: American Museum of Natural History Lecture “Cruisin’ the Fossil Freeway”

American Museum of Natural History Lecture: Cruisin’ the Fossil Freeway

Visitors are invited to share the adventures of two unlikely companions on the ultimate “paleo-geek” road trip. Join Kirk Johnson, paleobotanist, Vice President, and Chief Curator at the Denver Museum of Nature and Science, and Ray Troll, a quirky artist best known for his interpretations of fish, as they describe the people, places, and fossils encountered while visiting some of the hottest fossil-finding sites in the country. A book signing follows.

source: http://www.nyas.org/snc/calendarDetail.asp?eventID=12875&date=10/21/2008%206:30:00%20PM

ottobre 22, 2008 Posted by | America Northern, conferenze, Musei, Paleontology / Paleontologia | , , , , , | Lascia un commento